Cooltour 2018

- AL MONTE ORFANO -

Giovedì 06/09 ore 20.45 - Chiesa del Convento dell’Annunciata, Monte Orfano di Rovato

I CANTORI GREGORIANI - MATER DOMINI - IL MONTE COME LUOGO DI SPIRITUALITA'

Concerto di musica gregoriana con un ensemble vocale a sei voci virili che, dal 1986, si dedica in modo esclusivo allo studio e alla diffusione del canto gregoriano. Costituito interamente da specialisti, il gruppo fonda la propria proposta esecutiva sull'indagine semiologica, ovvero sullo studio delle antiche fonti manoscritte risalenti ai secoli X-XI. La proposta interpretativa del gruppo intende porre in evidenza la forza espressiva del canto gregoriano, ossia la corretta ripresentazione musicale dell'antica tradizione esegetica dei sacri testi.


“I I Cantori Gregoriani - sono un gruppo vocale a voci virili che dal 1986 si dedica in modo esclusivo allo studio e alla diffusione del canto gregoriano. Costituito interamente da specialisti, l'ensemble fonda la propria proposta esecutiva sull'indagine semiologica, ovvero sullo studio delle antiche fonti manoscritte risalenti ai secoli X-XI. La proposta interpretativa del gruppo intende porre in evidenza, attraverso gli strumenti propri della semiologia, la forza espressiva del canto gregoriano, ossia la corretta ripresentazione musicale dell'antica tradizione esegetica dei sacri testi. Fondatore e direttore del gruppo è Fulvio Rampi, dottore in canto gregoriano alla scuola di Luigi Agustoni, docente di Prepolifonia al Conservatorio di Torino e già maestro di Cappella della Cattedrale di Cremona, ora direttore del coro Sicardo di Cremona. L'attività dei Cantori Gregoriani à molto intensa. Essi vantano numerosissime presenze in Italia e all'estero (Spagna, Portogallo, Svizzera, Austria, Germania, Polonia, Belgio, Slovenia, Libano, Brasile) per conto di importanti associazioni musicali e culturali. Dal 1995 al 1998 il coro ha effettuato quattro tournèes in Giappone, dove ha tenuto concerti nelle principali città (Tokyo, Kyoto, Osaka, Hiroshima, Kumamoto, Nagano, Yokohama). Nel 1996 ha partecipato, come unico complesso di canto gregoriano, al Festival di musica ortodossa con un concerto nella Sala Grande del Conservatorio "Ciajkovskij" di Mosca. Nel 2002 è stato invitato a tenere due concerti nell'ambito del prestigioso "Festival dei due mondi" di Spoleto e nel 2003 ha preso parte al Festival monteverdiano di Cremona e al "Ravenna Festival" con una esecuzione nella Basilica di S.Vitale. Nel 2006 ha partecipato alla rassegna pisana "Anima Mundi" e cantato in diretta su RAI Uno la Santa Messa della XXXIII domenica per annum, mentre nel 2008 e 2009 si è esibito per il Festival Mi.To. La dimensione liturgica del coro trova l'apice annuale nella ormai tradizionale presenza ad Innsbruck-Hall in Tirol per le liturgie del Venerdì e del Sabato Santo. Il 2011 ed il 2012 sono stati contrassegnati dalla collaborazione con l'emittente della CEI, TV2000, per la realizzazione della fortunata trasmissione "La domenica con Benedetto XVI-arte, musica, Parola", a coronamento ideale del venticinquesimo anno di attivitè dei Cantori, che si è poi concluso con la presentazione del CD contenente l'ufficio dei Santi Omobono ed Imerio, patroni di Cremona. Sigillo di un anno speciale è stata l'apprezzata partecipazione alla Santa Messa celebrata da Sua Santità, Benedetto XVI, a conclusione dell'Incontro Mondiale delle Famiglie tenutosi a Milano. Il 2013 ha visto i Cantori esibirsi nuovamente al Festival Monteverdi di Cremona a fianco dei Tallis Scholars e al prestigioso Festival di Salisburgo in uno scambio di esperienze musicali e di fede con un coro di monaci buddisti giapponesi. A fianco di una vasta produzione discografica per conto di importanti case discografiche italiane ed estere (Rusty Records, PDU-EMI, JVC Giappone, Paoline, Sarx Records, ARCANA-WDR), il coro ha anche effettuato negli anni registrazioni per la Radio svizzera Suisse Romande, per la tedesca WDR e per le televisioni austriaca ORF e giapponese NHK.

CANTORI GREGORIANI:
Angelo Corno
Enrico De Capitani
Giorgio Merli
Alessandro Riganti
Francesco Spadari
Roberto Spremulli
Fulvio Rampi, direttore

Back Top