Cooltour 2018

- AL MONTE ORFANO -

Lunedì 03/09 ore 20.45 - Salone del Pianoforte del Comune di Rovato, via Lamarmora 7

EMOZIONI IN TIBET - IL MONTE COME ESPLORAZIONE

EMOZIONI IN TIBET Una landa sconfinata si scontra con l'enorme lastra blu del cielo e con la bellezza delle montagne innevate. In mezzo al deserto l'antico regno di Guge è rimasto immutato nei secoli. Fiori Picco, esperta sinologa e traduttrice del libro Emozioni In Tibet. Alla Scoperta Di Ali Snow Mountain di Xiong Yuqun, in una chiacchierata con il giornalista Manuel Bonomo, ci porta alla scoperta dei monti per eccellenza: un Tibet insolito e affascinante, da vivere attraverso i racconti di una storia vera, fotografie, abiti, musica, oggetti e il tradizionale tè tibetano.


FIORIPICCO FIORI PICCO Traduttrice, scrittrice e protagonista della serata - sinologa, scrittrice, traduttrice letteraria dalla lingua cinese. Si è laureata presso il dipartimento di Lingue Orientali dell'Università Ca' Foscari di Venezia. Ha vissuto a Kunming, nella provincia cinese dello Yunnan, dove ha insegnato presso il Dipartimento del Turismo della Yunnan Normal University. Durante gli anni di vita a Kunming ha incominciato a scrivere novelle e romanzi e dal 2007 è autrice SIAE. Ha pubblicato "On ni mo le; ricordi di viaggio nel cuore dello Yunnan", i romanzi "Ho sposato un cinese di Midu", "Le gemme di Ghenmaa" e "Cercando Li Tangmei". Le sue opere sono state premiate all'interno dei concorsi letterari Jacques Prèvert 2010, Magnificat 2014, Caterina Martinelli 2017. Nel 2016 ha vinto il premio Standout Woman Award di Milano.
Appassionata di letteratura, dal 2011 traduce romanzi di autori cinesi moderni e contemporanei. E' responsabile della collana "Cina letteraria" dell'editore Forme Libere di Trento.
Nel 2018 ha partecipato all'International Writing Program presso l'Accademia di Letteratura Lu Xun di Pechino.


Xiong Yuqun XIONG YUQUN, L'Autore - Xiong Yuqun, scrittore professionista, nato nel 1962 nella provincia cinese dello Hunan, negli anni Ottanta inizia a scrivere e a pubblicare saggi e poesie. Dopo la laurea in ingegneria e un impiego importante presso l'Istituto provinciale di Architettura e Urbanistica decide di intraprendere la carriera giornalistica per dedicarsi esclusivamente alla scrittura. E' stato inviato, redattore editoriale, direttore di quotidiani e di riviste culturali. Attualmente vive a Guangzhou, è professore universitario, rettore dell'Accademia di Letteratura, Vice Presidente dell'Associazione Scrittori della provincia del Guangdong. Ha scritto romanzi, racconti, saggi, raccolte di poesie, reportage di viaggio sulle regioni di confine del Tibet e del Nujiang River e sull'Italia. Ha vinto diversi premi letterari tra cui i prestigiosi Lu Xun, Bing Xin e Guo Moruo per la narrativa e la saggistica. Di recente è stato insignito del titolo onorifico di "Personaggio illustre del mondo della letteratura". I suoi romanzi più noti sono "Senza dimora", "Lian'er Ju", "Quando la vita ti apre una porta" e "Pioggia e neve nel 1939". Le sue opere sono state tradotte in varie lingue e pubblicate in Germania, nel Regno Unito, in Ungheria, in Russia, in Israele e in Giappone.


“Il "EMOZIONI IN TIBET. ALLA SCOPERTA DI ALI SNOW MOUNTAIN". Il Libro di Xiong Yuqun, traduzione di Fiori Picco - Questo libro è un resoconto di viaggio alla scoperta di un Tibet insolito e affascinante. Nella regione di Ali l'asprezza e la monotonia della landa sconfinata si scontrano con la bellezza delle montagne innevate e del cielo che sembra un'enorme lastra blu. Una vegetazione fine e rada spunta tra le rocce, i numerosi laghi che costellano la zona sono salati. I pastori nomadi vivono in condizioni di estrema povertà ma l'uomo non è il solo a dover combattere con la natura ostile e le intemperie, infatti gazzelle, antilopi, argali e bharal dividono con lui la dura vita sull'altipiano e riempiono di poesia lo scenario delle vette più alte dove i tibetani hanno fissato la dimora degli dei. Carovane di yak trasportano i prodotti locali fino ai mercati e c'è chi partendo da zone pastorali molto lontane trasporta cadaveri verso la terra della sepoltura celeste. Le anime dei defunti possono ascendere al cielo dopo che i corpi sono stati ridotti in brandelli e dati in pasto agli avvoltoi. Gruppi di pellegrini girano lentamente intorno al monte Kailash prostrandosi a terra e infliggendosi torture fisiche per ottenere la salvezza nella prossima reincarnazione.
In mezzo al deserto l'antico regno di Guge è rimasto immutato nei secoli con i suoi fortini di terra, le nicchie montane, i dipinti murali e le statue di Buddha in oro e argento. Ha visto le origini e lo sviluppo del lamaismo, subìto l'intrusione di culture confinanti, assorbito l'influenza di missionari stranieri, vissuto guerre e massacri inenarrabili, e la sua fine ancora oggi è un mistero.
In un mondo surreale, isolato e ai limiti della sopravvivenza l'autore analizza le differenze tra un popolo tenace che resiste in mezzo alle privazioni e alle sfide imposte dalla natura e la gente che abita le grandi metropoli vivendo all'insegna dell'interesse e del consumismo. L'uomo di cosa ha realmente bisogno? Un libro che induce a riflettere sul vero significato dell'esistenza e della felicità.

Back Top

+