Cooltour 2015

- TERRA MADRE -

Martedì 9/09 ore 20.45 - Aula della Biblioteca Cesare Cantù

ARCHITETTURA E FUTURO: LA VIA DELLA SOSTENIBILITA'

Il professor Paolo Mestriner, docente di Progettazione Architettonica presso il Politecnico di Milano, ci accompagnerà in un viaggio fatto di immagini, modellini da ammirare ed esperienze personali che, attraverso la riscoperta delle nostre radici, ci porterà ad immaginare un futuro in cui le comunità tornino ad essere custodi dei territori. Accanto a lui Giampiero Marini, con l'Ing. Carlo Micheletti che l'ha progettata, ci racconterà della sua casa di Gussago, costruita completamente in paglia e del tutto ecosostenibile.

Paolo Mestriner (San Remo, 1964) Dopo gli studi svolti in Portogallo e la laurea al Politecnico di Milano inizia la propria attività di ricerca, professionale e accademica. Già ideatore e direttore del Master Internazionale Paesaggi Straordinari - Paesaggio Arte Architettura, dal 2004 è professore incaricato presso la Facoltà Architettura e Società del Politecnico di Milano. Premiato in concorsi di progettazione nazionali ed internazionali tra i quali Matosinhos, Brescia, Segovia, Roma, Firenze, Perugia, Varese, Samarate, Albino, Quartu Sant'Elena, Pantelleria, è stato pubblicato su riviste come Housing, Pasajes, d'Architettura, Wettwerbe Aktuell, Costruire, Cadernos, Future Arquitecturas, Progettare, Abitare. Ha esposto in mostre personali e collettive a Brescia, Milano, Porto, Parma, Venezia, Londra, Cina, Norvegia e Germania. Dal 2004 sviluppa e approfondisce i temi legati all'abitare il paesaggio, culminati nell'esposizione Abitare Minimo avvenuta al Museo Maga di Gallarate nel maggio del 2012. Tramite la collaborazione con riviste di settore è autore e curatore di testi e contributi critici in ambito architettonico e paesaggistico.

Gianpietro Marini, 58 anni, restauratore di vetture d'epoca e dal 1992 titolare della Storicar Srl di Poncarale. Fin da ragazzo interessato all'ecologia e sostenibilità, concretizza questa passione sfruttando un appezzamento di proprietà della sua famiglia a Gussago. Avendo a disposizione il terreno, la sua passione di gioventý diventa realtà con la costruzione della casa in ecosostenibile in paglia, che permette di realizzare un modo "diverso" di vivere la casa, intesa non solo come abitazione, ma anche come luogo di crescita individuale e di relazione familiare.

Back Top